Da sapere: Il Codice ISBN

L’ISBN (International Standard Book Number) è un codice che serve a identificare un libro in modo univoco, definitivo e a livello internazione, a partire dal quale si genera il codice a barre a esso correlato. Viene associato a un’opera poco prima della sua pubblicazione. È formato da 13 cifre (fino a dicembre 2006 era composto da 10 cifre), suddivise in 5 sezioni che corrispondono a:

(1) Un prefisso di tre cifre (978 o 979) che fa riferimento al sistema EAN-UPC. L’EAN (European Article Number) è una forma di codice a barre utilizzata per identificare in modo univoco un prodotto destinato alla vendita al dettaglio; è inoltre estensione dell’UPC, Universal Product Code, ovvero il codice di identificazione di un prodotto tramite codice a barre.

(2) Un secondo gruppo, che può essere composto da 1 a 5 cifre, identificativo dell’area linguistica dell’editore.

(3) Un terzo gruppo, che può essere composto da 1 a 7 cifre, ed è identificativo dell’editore.

(4) Un quarto gruppo, che può essere composto da 1 a 6 cifre, identificativo del titolo dell’opera.

(5) Un quinto gruppo, detto anche “numero di controllo”, che può essere composto da una cifra da 0 a 9, finalizzato alla verifica di una lettura o trascrizione corretta del codice.

L’ISBN è definito da una norma ISO (Organizzazione internazionale per la normazione) e deriva dall’SBN, nato in Inghilterra negli anni Sessanta quando la catena di librerie W. H. Smith elaborò un sistema di catalogazione dei titoli che consentisse di poterli gestire tramite computer. Negli anni successivi, l’ISO decise di estendere questo sistema anche agli altri Stati e, nel 1970, l’ISBN divenne uno standard ISO internazionale. Inizialmente, come accennato pocanzi, l’ISBN era composto da sole 10 cifre, ed era quindi noto come ISBN-10. In seguito, è emersa la necessità di ampliare la stringa per esaurimento di codici disponibili, e si è così passati a un formato di 13 cifre, oggi noto come ISBN-13. Si è fatto precedere i codici esistenti dal prefisso 978 (che identifica il codice detto Bookland EAN, in uso presso diversi editori fin dagli anni Ottanta) e se ne sono creati di nuovi con il prefisso 979, in modo da raddoppiare il numero complessivo dei codici a disposizione.

In sintesi, il codice ISBN è una sorta di carta d’identità del libro, che consente di identificarlo in tutto il mondo e ne facilita la catalogazione presso librerie, biblioteche ecc. La sua presenza sulla copertina di un volume attesta che questo è stato pubblicato da un editore regolarmente iscritto alla Camera di Commercio e che è presente nel circuito dell’editoria mondiale.

Torna al titolo